EnglishDeutschRussischArabischSpanischItalienischFranzösisch
chiudi× chiamaci +49 6221 56 6243

Benvenuti nel Centro per l'Amiloidosi della Clinica Universitaria di Heidelberg!

Dr. Stefan Schönland
Click on image for Curriculum Vitae (PDF)

Presso il Centro per l'Amiloidosi della Clinica Universitaria di Heidelberg esperti di diverse discipline operano congiuntamente per eseguire la diagnostica ed il trattamento di quadri clinici rari nell'ambito della amiloidosi. A questo scopo applicano a livello interdisciplinare tutte le loro conoscenze per offrire ai pazienti la migliore cura possibile. Il crescente numero di pazienti provenienti da tutta la Germania che si presentano presso la Clinica Universitaria di Heidelberg è una prova deI successo di questa stretta cooperazione.

 

Presso il Centro di Amiloidosi di Heidelberg cooperano medici specialisti delle seguenti discipline:

  • anestesiologia
  • chirurgia
  • gastroenterologia
  • ematologia / oncologia
  • chirurgia cardiaca
  • genetica umana
  • cardiologia
  • nefrologia
  • neurologia
  • neuroradiologia
  • medicina nucleare
  • oftalmologia
  • patologia
  • radiologia
  • reumatologia

Con oltre 1500 pazienti, il Dipartimento di Medicina di Heidelberg dispone del più grande collettivo a livello nazionale di pazienti affetti da amiloidosi sistemica. I pazienti vengono curati in differenti Reparti specialistici della Clinica Universitaria, a seconda dell'aspetto su cui è incentrata la terapia.

Dopo aver formulato una diagnosi precisa del tipo di amiloidosi, i medici specialisti del Centro di Amiloidosi  raccomandano al paziente, a seconda del tipo e dell'estensione della malattia, una strategia terapeutica interdisciplinare personalizzata. L'obiettivo è quello di colpire direttamente la causa della malattia e di impedire la deposizione di ulteriore amiloide. La terapia va intrapresa il più precocemente possibile poiché l'amiloide depositatosi fino a quel momento non può più essere rimosso dal tessuto.

Lo spettro dei nostri concetti terapeutici spazia dal trattamento farmacologico mirato dell'infiammazione cronica che sta alla base della malattia nel caso dell'amiloidosi di tipo AA, alla chemioterapia ad alto dosaggio seguita da trapianto di cellule staminali del midollo spinale nel caso di amiloidosi a catene leggere, fino al trapianto di fegato nel caso di amiloidosi ereditaria.

Ogni tipo di amiloidosi viene affiancata dal trattamento delle singole decompensazioni ad essa associate.

Al momento stiamo valutando nell'ambito di studi la sicurezza e l'efficacia di differenti approcci terapeutici farmacologici.

In caso di ulteriori domande non esitate a contattarci!

Dott. Stefan Schönland, Libero Docente

Portavoce del Centro per l'Amiloidosi della Clinica Universitaria di Heidelberg