EnglishDeutschRussischArabischSpanischItalienischFranzösisch
chiudi× chiamaci +49 6221 56 6243

Benvenuti nel Reparto di Cardiologia del Dipartimento di Medicina della Clinica Universitaria di Heidelberg!

Prof. Dr. Hugo Katus
Click on image for Curriculum Vitae (PDF)

Il Reparto di Cardiologia, Angiologia e Pneumologia del Dipartimento di Medicina della Clinica Universitaria di Heidelberg è uno dei Centri leader in Germania nel campo della cardiologia. La nostra équipe detiene una grande esperienza nelle comuni metodiche per l'indagine e per il trattamento differenziato delle diverse malattie cardiovascolari. Nel quadro della nostra attività scientifica lavoriamo permanentemente al fine di migliorare ulteriormente le nostre possibilità diagnostiche e terapeutiche. Per perseguire questo obiettivo ci avvaliamo di una molteplicità di metodiche innovative di cui solo poche cliniche dispongono.

Ogni anno curiamo in regime di ricovero circa 12.500 pazienti affetti da malattie cardiovascolari ed eseguiamo oltre 9.000 indagini e trattamenti con il catetere e 600 impianti di sistemi di pace-maker e di defibrillatore. Le nostre 30 stanze per le visite mediche e per i test della funzionalità sono attrezzate con le apparecchiature all'avanguardia. Nel Reparto di degenza i pazienti vengono ospitati in confortevoli stanze a due letti dotate di zona-bagno propria.

Nel nostro Reparto eseguiamo sia il cateterismo cardiaco sinistro (chiamato anche angiografia coronarica), introducendo il catetere in un'arteria, sia il cateterismo cardiaco destro attraverso una vena. L'accesso avviene normalmente attraverso l'arteria situata nella mano, tuttavia nel caso di quesiti clinici particolari anche attraverso l'arteria all'inguine.

Le nostre metodiche diagnostiche e terapeutiche comprendono:

  • tecniche di imaging cardiaco fra le più avanzate:
    • ecocardiografia, compresa l'ecocardiografia transesofagea 3D e l'ecocardiografia da stress fisico e farmacologico
    • tomografia computerizzata del cuore e dei vasi coronarici (coronaro CT)
    • risonanza magnetica del cuore (cardio RM)
  • diagnostica e terapia coronariche invasive:
    • angiografia coronarica, inclusa l'ecografia intravascolare coronarica (IVUS) e la determinazione della riserva di flusso frazionale (misurazione FFR)
    • angioplastica coronarica transluminale percutanea (PTCA, dilatazione del vaso mediante un catetere a palloncino) con impianto di stent, rotablazione o ateroctomia rotazionale (fresatura o asportazione di placche calcificate e di restringimenti dei vasi coronarici)
  • diagnostica e terapia invasive in presenza di occlusione arteriosa periferica:
    • misure interventistiche angiologiche nella periferia, nelle arterie del bacino e delle gambe, nelle arterie renali e nell'arteria carotide (angioplastica con impianto di stent o dilatazione del vaso mediante un catetere a palloncino)
  • diagnostica differenziata e terapia di aritmie cardiache:
    • ablazione di ogni tipo di aritmia cardiaca, per es. fibrillazione atriale, flutter atriale, sindrome di Wolff Parkinson White (WPW), tachicardia atriale e ventricolare. Per questi interventi vengono  impiegate le metodiche più avanzate, per es. l'isolamento della vena polmonare (PVI) robot-assistito, l'ablazione con crio-palloncino della vena polmonare (crio-PVI), l'ablazione delle tachicardie atriali o ventricolari con l'ausilio del sistema di mappaggio 3D (CARTO, EnSite NavX).
    • impianto di registratori di eventi cardiaci per il monitoraggio di alterazioni dello stato di coscienza
    • impianto di pace-maker o  di cardiodefibrillatori impiantabili, compresa la terapia di risincronizzazione cardiaca (CRT)
  • terapia mini-invasiva delle malattie delle valvole cardiache:
    • ricostruzione delle valvole cardiache mediante valvuloplastica con palloncino
    • impianto di valvole aortiche transcatetere (per via transapicale e transfemorale)
    • riparazione della valvola mitrale transcatetere („Mitra-Clip“)
  • terapia interventistica in presenza di vizi cardiaci e di altre malattie cardiovascolari complesse:
    • chiusura di difetti del setto cardiaco ovvero di un forame ovale pervio
    • chiusura dell'auricola atriale nei pazienti affetti da fibrillazione atriale e con controindicazioni alla terapia con Marcumar o con altri anticoagulanti
    • ablazione del setto (TASH) in presenza di cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva (HOCM)
    • denervazione renale in presenza di ipertonia arteriosa refrattaria alla terapia

     

  • trattamento dell'insufficienza cardiaca avanzata presso la nostra Advanced-Heart-Failure-Unit  attraverso l'impiego delle terapie più avanzate per il supporto della funzione cardiaca, fino al trapianto di cuore.

Una peculiarità del Dipartimento di Medicina della Clinica Universitaria di Heidelberg è il trattamento di routine di determinati disturbi del ritmo cardiaco con l'ausilio di un sistema robot-assistito  (Sensei(TM) della Hansen Medical, USA). Durante l'intervento, che è assistito da computer e perciò estremamente preciso, da una console il medico comanda il catetere nel cuore del paziente e rimuove in maniera mirata i tessuti responsabili delle aritmie per mezzo di corrente elettrica ad alta frequenza (ablazione transcatetere). Questa metodica aumenta non solo la precisione della procedura, ma riduce anche l'esposizione dei pazienti alle radiazioni.Il trattamento dei nostri pazienti avviene secondo le linee guida, ovvero le raccomandazioni delle società nazionali ed internazionali specializzate in questo settore, così come degli organismi di esperti.Vi auguriamo una buona permanenza nel nostro Reparto ed una pronta guarigione!

Prof. Dott. Hugo Katus

Direttore Medico del Reparto di Cardiologia, Angiologia e Pneumologia del Dipartimento di Medicina della Clinica Universitaria di Heidelberg